menu Numero Verde GOGO Rent
Numero Verde GOGO Rent
 

News

A6 Avant, un amore di wagon. Audi presenta la versione in abito lungo: spazio, abitabilità e temperamento sportivo

Condividi su:

Audi A6 Avant: eccoci alla quinta generazione della fortunata familiare di Ingolstadt. La variante wagon dell’A6, quella che in casa Audi chiamano Avant colpisce ancora e conferma con la consueta autorevolezza teutonica i contenuti già visti ed apprezzati a bordo della berlina a tre volumi. Il telaio da cui nasce questo modello è lo stesso già utilizzato dalle cugine maggiori A7 e A8: una piattaforma che fa quindi uso a profusione di alluminio e metalli leggeri, con il fine unico di tenere a bada il peso e di conseguenza anche i consumi. Il tutto confermando le dimensioni non proprio da utilitaria dell’Audi A6 Avant che, ricordiamo, sono di 494 cm per la lunghezza, 189 per la larghezza e 146 cm d’altezza.

Il design paga il concetto di “family feeling”, ma resta, pur senza particolari stravolgimenti, tra i preferiti dal pubblico. La zona anteriore è senz’altro quella più riconoscibile dove a farla da padrona è la solita calandra “single frame”. Ai lati si fanno notare i bei gruppi ottici che, in veste di optional, possono anche essere ordinati con illuminazione full Led. Ma il fortunato per quanto riproposto look della familiare di Ingolstadt funziona e i tratti di design in salsa sportiva alleggeriscono, di parecchio, la lunghezza di quasi 5 metri della fiancata. Andando a sbirciare la zona posteriore di quest’Audi A6 Avant 2019 ci accolgono i gruppi ottici a Led e il doppio scarico, buono anche lui ad investire questa grande wagon di aria da sportiva.

All’interno è il capitolo tecnologia a giocarsi le carte migliori. Addio quindi alla miriade di tasti delle vecchie versioni, sapientemente sostituiti da comandi digitali integrati nei due grandi schermi touch: da 10,1 e 8,6 pollici. Le funzioni dell’auto sono quindi gestibili dal sistema MMI di ultima generazione, mentre anche la strumentazione analogica della consolle diventa un mero ricordo del passato, sostituita dal tecnologico Virtual Cockpit all’interno di un terzo schermo, stavolta da 12,3 pollici. Tessuti e pellami non mancano tra i rivestimenti disponibili e variano in base al tipo di allestimento. In tutto sono sei le versioni tra le quali scegliere: Sport, Business, Business Sport, Design e Business Design. Il bagagliaio va da un minimo di 565 litri, senza toccare gli schienali della fila posteriore - fino ai 1.680 litri, raggiungibile abbattendo i sedili.

Audi ha scelto di piazzare sotto il cofano della nuova A6 Avant 2019, esclusivamente unità a gasolio - seppur ibride. Si parte con la versione più economica rappresentata dalla 40 TDI dotata di un motore da 2 litri di cilindrata, 204 cv di potenza e 400 Nm di coppia. Questo è poi abbinato come dicevamo ad un sistema cosiddetto “mild hybrid” a 12v. Sul gradino superiore si passa poi alla 45 TDI con motore 3.0 V6 da 231 cv e 500 Nm di coppia massima, in questo caso sempre con tecnologia “mild hybrid”, ma da 48v.

E si chiude con il motore più muscoloso, a bordo dell’A6 Avant 50 TDI. In questo caso ci accoglie nuovamente l’architettura “tremila” V6, spinta però fino alla soglia dei 286 cv e ben 620 Nm di coppia massima - sempre “mild hybrid” da 48v. La trasmissione è S-Tronic a 7 marce per la motorizzazione d’attacco, mentre i due V6 sfruttano quella a 8 rapporti e convertitore di coppia e la trazione integrale “quattro” di serie. I prezzi variano tra i 56.250 Euro dell’A6 Avant 40 TDI per arrivare ai 64.500 del top di gamma rappresentato dalla 50 TDI.